Condividi su

donne-_-def

   “Parliamone senza rete” con ActionAid!

19 dicembre 2016

ActionAid

Collaborare
Torna a tutte le news

Il simbolo scelto dagli studenti del Liceo Artistico di Tivoli e del Liceo Majorana di Roma per il 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne insieme a ActionAid, è una sagoma di nudo di donna composta da innumerevoli tasselli di colori diversi. Il volto della donna è un mosaico di tasselli specchiati: perché tutti siamo a rischio subire una violenza fisica e psicologica, per cui tutti dovremo sentirci parte del problema, come causa o vittima di esso.

Tema principale della mattinata di confronto tra una sessantina di ragazzi, la Dirigente del Majorana Prof.ssa Fausta Grassi, i rispettivi docenti, le attiviste del Gruppo Locale di Roma per ActionAid non è stata solo la violenza sulle donne, ma il tema Donne, stereotipi, diritti letto e approfondito da vari punti di vista. L’incontro è stato il culmine di un lavoro di approfondimento sul tema, iniziato lo scorso 8 marzo, quando gli studenti erano stati invitati ad attivarsi con attività di approfondimento dopo un primo incontro introduttivo con il Gruppo Locale di Roma per ActionAid.

Gli studenti del Liceo di Tivoli hanno presentato il video “Il silenzio del papavero”, interamente ideato, girato e montato dagli studenti della IV A e visibile a questo link..Abbiamo ascoltato la ricerca di Arianna Rigo sugli stereotipi sulle donne nei media e nelle pubblicità, di Carboni e Onorati che hanno ripercorso la figura e il ruolo delle donne nell’Arte, con uno specifico sulla vita personale e professionale di Frida Kahlo. Francesca, partendo da una sua esperienza come ginnasta agonista, ha fatto un excursus sull’immagine della donna nella storia dello sport e sulle conquiste fatte dalle stesse. Bertoni, Archangeli e Ferloni ci hanno ricordato le tappe nella storia italiana e internazionale sui diritti delle donne. Federico Iannaccone, Francesco Lasco e Philip Scarpinella hanno concluso il momento di presentazione con alcune letture di storie e riflessioni sul tema della violenza.

Una mattinata arricchente per tutti, giovani e adulti e resa ancora più concreta con la presentazione del progetto di ActionAid Italia After – Against FGM  Through Empowerment and Rejection, finanziato dal Programma Diritti, Uguaglianza e Cittadinanza dell’Unione Europea, che ha come obiettivo principale quello di combattere le mutilazioni genitali femminili sviluppando percorsi di Empowerment per le donne migranti e attraverso l’informazione e l’educazione per le loro comunità affinchè rifiutino questa pratica.

Il percorso dei ragazzi non terminerà qui: ci siamo lasciati con l’intenzione di incontrarci nuovamente a marzo, perché no a Tivoli, per organizzare un ulteriore confronto laboratoriale e tematico, promosso direttamente dagli studenti e che veda anche il coinvolgimento della cittadinanza. Perché uscire dalle mura della classe si può e soprattutto i giovani hanno gli strumenti e l’entusiasmo per far pervenire messaggi importanti, in particolare quello del rispetto e della parità dei diritti!

Vorresti saperne di più o promuovere a scuola un percorso simile a questo? Contattaci all’indirizzo e-mail attivismo@actionaid.org e ti supporteremo per farlo!